La passione

Andare in basso

Re: La passione

Messaggio  pennapazza il Sab Ott 23, 2010 12:33 pm

withnail ha scritto:
pennapazza ha scritto:Silvio Orlando fa la parte di un regista in crisi ed è un personaggio spaesato, al limite della disperazione. E' circondato da persone mediocri, oppure approfittatori, oppure persone superbe e incapaci. Paradossalmente, l'unico di cui si può fidare e che gli restituisce la speranza, è un ex galeotto.

Praticamente "Il caimano", con la differenza che lì non lo salva un ex galeotto ma uno che dovrebbe esserlo. Razz

Sì e no, nel senso che ci sono dei punti di contatto tra i due film, ma anche delle differenze significative. Volendo fare una proporzione si potrebbe dire (grossolanamente) che Il Caimano : 8 e 1/2 = La passione : La ricotta

Infatti Il Caimano, a ben vedere, cita molto Fellini (E la nave va, 8 e 1/2), mentre la passione è più Pasoliniana (La ricotta). Certo, Silvio Orlando interpreta un ruolo simile, ma i due film vanno in direzioni diverse. Senza contare che il discorso di Moretti è molto più "preciso" e leggibile di quello di Mazzacurati "più morbido".
avatar
pennapazza

Messaggi : 86
Data d'iscrizione : 12.04.10
Età : 42

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La passione

Messaggio  withnail il Sab Ott 23, 2010 12:27 am

pennapazza ha scritto:Silvio Orlando fa la parte di un regista in crisi ed è un personaggio spaesato, al limite della disperazione. E' circondato da persone mediocri, oppure approfittatori, oppure persone superbe e incapaci. Paradossalmente, l'unico di cui si può fidare e che gli restituisce la speranza, è un ex galeotto.

Praticamente "Il caimano", con la differenza che lì non lo salva un ex galeotto ma uno che dovrebbe esserlo. Razz

withnail

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

La passione

Messaggio  pennapazza il Lun Ott 18, 2010 8:20 am

Sabato ho visto il film di Mazzacurati, dirò subito che non sono d'accordo con le critiche negative. Silvio Orlando fa la parte di un regista in crisi ed è un personaggio spaesato, al limite della disperazione. E' circondato da persone mediocri, oppure approfittatori, oppure persone superbe e incapaci. Paradossalmente, l'unico di cui si può fidare e che gli restituisce la speranza, è un ex galeotto.

Il film è divertente, buona la prova di Guzzanti e ottimo Battiston. In più c'è un aggancio (secondo me neanche tanto indiretto) a "La ricotta" di Pier Paolo Pasolini. Tre stelle le merita tutte. Senza se e senza ma.
avatar
pennapazza

Messaggi : 86
Data d'iscrizione : 12.04.10
Età : 42

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La passione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum